Il Sound Design

Sound design: sicuramente vi sarete già imbattuti in questo termine, oltre che nella nostra pagina ufficiale di Alchimie Venete…

Che cos’è il “sound design”? A cosa serve? Chi se ne occupa e come? Vediamo assieme di capirlo, nel dettaglio.

Con il termine Sound Design, “creazione sonora o design del suono”, si indica l’arte di progettare, costruire e realizzare suoni attraverso l’uso di tecniche e strumentazioni differenti tra di loro: sintetizzatori, registrazioni ambientali, computer con relativi software dedicati, fino ad oggetti di varia natura e consistenza, ecc…
In poche parole il Sound Design consiste nel generare un suono, registrarlo e lavorarlo con effetti o sovrapposizione di altri elementi sonori. Non esistono limiti o dogmi accademici in questa particolare arte del “costruire” suoni o – semplicemente – di registrarli in un ambiente naturale, per poi riprodurli su uno spartito musicale, ritrovarli in un videoclip, un film, un videogame, proporli ad un negozio, ascoltarli nell’ascensore di un grand Hotel…infiniti sono i campi di applicazione e/o utilizzazione.
E’ una materia che dà sconfinate possibilità per creare qualunque cosa si abbia in mente, che sia aderente alla realtà o pura fantasia.

A gestire tutte le fasi della creazione sonora è il sound designer. Lo avrete sicuramente visto all’opera durante le riprese di un film, munito di cuffie, registratore a tracolla e di un lungo bastone con in cima un particolare microfono, spesso avvolto in una strana pelliccia antivento, chiamato in gergo – dagli addetti ai lavori – “dead cat” (letteralmente “gatto morto”).
Ma il vero regno del sound designer è lo studio, circondato da sintetizzatori, effetti e microfoni vari, macchine infernali digitali o analogiche, dove passa moltissime ore registrando e assemblando tracce audio, allo scopo ottenere il risultato desiderato o, semplicemente, per sperimentare nuove forme, magari non ancora perfettamente definite o di uso comune. Vi basti pensare che il verso del famoso T-Rex in Jurassic Park proviene, all’origine, dal ruggito di un leone, successivamente dilatato, effettato e lavorato a dovere fino ad arrivare a quel suono che tutti ben conosciamo. Incredibile, vero? Anche perché un T-Rex incazzato non è proprio facile da trovare (e da registrare!)…dunque il sound designer deve mettere in atto tutta la sua esperienza tecnica e creativa per potere inventare suoni che sarebbero impossibili da trovare nella realtà.

Come un alchimista, che lavorava indefessamente per trasmutare il piombo in oro, così il sound designer plasma, manipola, trasforma i suoni per adattarli alle proprie esigenze, siano esse professionali che per il puro e semplice piacere della creazione sonora.

Il sound designer è un artigiano delle sfumature, un artista dei rumori, un creatore di atmosfere e sensazioni. E’ uomo del suo tempo, che sa utilizzare la strumentazione più avanzata e, insieme, è un romantico innamorato della musica in tutte le sue sfumature, elemento principe in cui egli si trova più a suo agio e che padroneggia con competenza e capacità.

Il sound designer sa portarci nel suo mondo tenendoci per mano, guidando i nostri sensi e aprendo le porte del magico universo del suono senza che noi ce ne accorgiamo, ma con immenso e impagabile piacere.

Vi invitiamo ad andare a curiosare a questi link collegati qui sotto per immergetevi nella magia del Sound Design attraverso queste composizioni create ad arte con questa particolare tecnica :

[si consiglia vivamente un buon paio di cuffie o un impianto standard per un’espeirenza di ascolto ottimale e immersiva]

[Alchimie Venete 2021 – tutti i diritti riservati]

Lascia un commento

Your email address will not be published.